Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Editoriale

Siamo arrivati alla fine numero del 2016  e oltre a porgervi gli auguri di Buone Feste ringraziamo tutti i nostri lettori, gli  autori e tutti coloro che ci hanno inviato i loro contributi.

In questo numero

  • Il dott. Ugo Sodini  ci illustra il percorso fatto da David Ernest Oppenheim che da pioniere della società psicoanalitica fondata da Sigmund Freud diventa seguace dell’analisi individuale e amico personale di Alfred Adler
  • La prof.ssa Melega compie nel suo bell’articolo un exscursus  del  modello psicoanalitico della mente, dalle sue origini fino alla psicoanalisi contemporanea
  • La dott.ssa. Napoli ci parla del rapporto fra mente e corpo nel gruppo, una bipolarità che si manifesta in forma dialettica e sostiene il processo della comunicazione
  • La dott.ssa Saponaro analizza l’inconscio dinamico e la sua evoluzione nella psicoanalisi contemporanea
  • Il dot. Sciannamea ci parla dei principali modelli in cui si declina l’interpretazione in psicoanalisi.

Per arricchire la grafica abbiamo deciso di inserire prima di ogni  articolo  alcune opere di un pittore, scegliendone sempre uno per ogni numero. Iniziamo con  Edward Hopper, che con il suo modesto, discreto, semplice modo di costruire la pittura nasconde un contenuto psichico dove il silenzio sembra pervadere tutti i suoi lavori. Questo silenzio o, come è stato detto efficacemente, questa "dimensione di ascolto", è evidente nei quadri in cui compare l'uomo, ma anche in quelli in cui ci sono solo architetture. Hopper ha saputo cogliere un momento particolare, quasi il preciso secondo in cui il tempo si ferma, dando all'attimo un significato eterno, universale.

Buona lettura e buone  feste a tutti!!!

Valerio Sciannamea Guglielmo Pallai

Vai all'inizio della pagina